Fotobiomodulazione per il ringiovanimento cutaneo

Vota questo articolo
(0 Voti)
fotobiomodulazione2


Fotoattivazione, fotomodulazione e fotobiomodulazione sono tre termini analoghi con i quali si indica una recente tecnica di stimolazione cellulare, attuata tramite una luce emessa da una sorgente laser a diodi che non emette calore.

La terapia LED porta alla stimolazione di collagene ed elastina e all'inibizione della collagenasi, offrendo diverse indicazioni terapeutiche: dalla guarigione delle ferite e delle ulcere cutanee, al fotoringiovanimento, fino alla stimolazione immunologica della cute.

A differenza dei laser, della luce pulsata o della radiofrequenza, i LED dei dispositivi di fotobiomodulazione liberano energia a bassa intensità, senza effetti termici, senza ablazione della superficie cutanea.

I tempi di applicazione sono rapidi e possono essere trattati tutti i tipi di pelle.

La cute non subisce traumi termici, dolore o effetti collaterali. Subito dopo il trattamento la pelle è più morbida e levigata,con una sensibile riduzione delle rughe sottili, delle pigmentazioni, delle lentiggini e delle piccole lesioni vascolari.

La fotobiomodulazione può essere integrata ai tradizionali trattamenti estetici in modo da potenziare ed aumentare il risultato finale.


fotobiostimolazione2


Gli effetti sono diversi in base all'intensità ed alla combinazione di lunghezze d'onda (colori) impostati.

  • La LUCE ROSSA è attiva negli edemi e gonfiori localizzati, nella stasi linfatica e capillare (teleangectasie), nei casi di pelle ruvida, intossicata, edematosa e nei casi di cellulite nodulare in fase iniziale
  • La LUCE BLU risulta ideale per il trattamento delle rughe, la cellulite da stress, la pelle coperosica, contratta e congestionata. Inoltre intacca i batteri responsabili dell'acne.
Trattamenti effettuabili con la fotobiomodulazione LED:

  • Acne lieve-moderata
  • Acne moderata-severa (con addizione di 5ALA)
  • Acne severa
  • Cute con tendenza acneica, iperseborroica, ipercheratosica
  • Psoriasi
  • Rosacea
  • Cheratosi attiniche, morbo di Bowen, tumori basocellulari
  • Verruche delle mani e dei piedi
  • Guarigione accelerata ferite chirurgiche (blefaroplastica, mammoplastica, cicatrici)
  • Riduzione tempi di guarigione dopo terapie laser, luce pulsata, dermoabrasione
  • Fotoringiovanimento cutaneo (associato a 5ALA)
  • Melasma
Letto 2001 volte Ultima modifica il Lunedì, 20 Luglio 2015 08:03

Lascia un commento