Fili di bioristrutturazione

Vota questo articolo
(0 Voti)
fili-glutei


Il rilassamento cutaneo è il momento cruciale della richiesta d’intervento di medicina estetica. 

I fili di biostimolazione rappresentano un’ottima scelta da sola o combinata con altre metodiche (filler acido ialuronico o carbossimetilcellulosa e tecniche di stimolazione connettivale come acido ialuronico libero, aminoacidi, needling, radiofrequenza, elettroporazione, LED, luce pulsata, laser frazionali) per il trattamento dell’INVECCHIAMENTO cutaneo, soprattutto caratterizzato da LASSITA’ tipica del 3° inferiore del volto e della regione mediale arti superiori e inferiori.

agoI fili di biostimolazione vengono impiantati nel derma tramite un semplice ago ipodermico all’interno del quale è inserito il filo. 

Inserendo l’ago si introduce automaticamente anche il filo che rimane in sede una volta che si estrae l’ago. 

I fili nel derma vengono orientati lungo i principali VETTORI GRAVITAZIONALI o disposti A RETICOLO. Ciò consente di ottenere un immediato effetto di sostegno (“pseudo-lifting” dell’area trattata) e un progressivo e continuo effetto biostimolante indotto dal filo impiantato (stimolazione collagenica).

I fili sono totalmente riassorbibili e sono fatti in polidiossanone (PDO) lo stesso filo utilizzato per cucire le valvole cardiache pediatriche durante gli interventi di cardiochirurgia.

Dopo circa 5 mesi il filo è riassorbito ma permane una nuova impalcatura costituita da nuovo collagene che sostituisce il filo e che prolunga gli effetti di tale trattamento per diversi mesi.

Si consiglia 1 trattamento all’anno.

TANTE LE ZONE CHE SI POSSONO TRATTARE: VISO, COLLO, INTERNO BRACCIA, INTERNO COSCIA, GLUTEI…

Letto 1592 volte Ultima modifica il Domenica, 11 Ottobre 2015 10:41

Lascia un commento